Ultime news 30 Marzo 2017

Pannoloni per l’incontinenza: ottenerli è una strada in salita

Le forniture di pannoloni variano da Regione a Regione e talvolta da un Azienda sanitaria all’altra. A cambiare sono il numero di «pezzi» a cui si ha diritto e la qualità, ma anche le modalità e i tempi di consegna o ritiro.

Di ausili monouso ad assorbenza, ovvero di pannoloni, hanno bisogno circa 5 milioni di italiani che soffrono di incontinenza più o meno grave.

Per alcuni il numero di pezzi forniti non è sufficiente, per altri non è adeguato il modello perché, nonostante la spesa annuale di 190 milioni di euro da parte del Servizio Sanitario Nazionale, la qualità è oggettivamente scarsa.

Se a ciò si aggiunge la sofferenza per una condizione di fatto invalidante e la depressione che ne può derivare, si capisce quanto il problema della fornitura di pannoloni in Italia sia un problema serio.

Nonostante i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) abbiano di fatto confermato e chiarito le disposizioni del Decreto del Ministero della Sanità 321 del 31 maggio 2001, sottolineando l’importanza della qualità delle forniture, della capillarità della distribuzione, della varietà dei modelli per esigenze specifiche, le criticità sono ancora di alto livello.

Il motivo è semplice: tutte le Regioni, nessuna esclusa, puntano al risparmio, purtroppo a scapito della qualità.

A farne le spese sono i malati, ma anche i loro familiari: i caregivers, infatti, vivono una situazione ad alto tasso di stress, causato dalla necessità di costante supervisione e dagli sforzi per la ricerca degli ausili assorbenti adeguati.

L’obiettivo di Nonni e Bimbi è quello di andare ad integrare le “falle” del sistema con prodotti che garantiscano efficacia, economicità e sicurezza per la persona.

La nostra è una linea completa di ausili per la gestione dell’incontinenza prodotti in Italia destinata sia alla persona autosufficiente che allettata e non autosufficiente.
Letto 664 volte
Ultima modifica il 31 Marzo 2017

Ufficio commerciale:

Servigest srl - via frat. Rusjan 15

34070 Savogna D'Isonzo - Gorizia

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel:0481521091